Portfolio

CONDOTTA SOTTOMARINA

CONDOTTA SOTTOMARINA


Trieste (TS)

  • Location: Trieste (TS)
  • Timeline: dal 1986 al 1992
  • Tipologia di intervento: Realizzazione di doppia condotta sottomarina in metallo per il trattamento degli scarichi nel Golfo di Trieste (appalto in ATI)
  • Importo lavori: 39.647.791.161 L.
  • Committenza: Comune di Trieste

Nel 1970 per fronteggiare l’aumento dei fabbisogni di approvvigionamento idrico cresciute, si realizzò nuovo acquedotto sottomarino posato sul fondo del golfo di Trieste, parallelo alla linea di costa, partendo dal Villaggio del Pescatore, tra Duino e Monfalcone, e ricollegandosi con la condotta principale all’altezza del cavalcavia ferroviario di Barcola.

La condotta è composta da un primo tratto interrato che va dall’impianto “Giovanni Randaccio” di S. Giovanni di Duino fino alla torre piezometrica di dosso Pietrina e poi degrada lungo il pendio carsico fino alla spiaggia del Villaggio del Pescatore. Da questo punto inizia il percorso sottomarino di 18.108 m fino all’approdo del Molo Zero del Punto Franco Vecchio, all’ingresso occidentale della città. L’allacciamento alla rete idrica cittadina avviene dopo un ulteriore tratto interrato di qualche centinaio di metri, che sottopassa i binari dello scalo ferroviario del porto e della stazione di Trieste centrale.